lunedì 3 giugno 2013

Save the date | Un Mare di Champagne : il 27 giugno ad Alassio


Alexandre Penet, André Robert, Besserat De Bellefon, Billecart-Salmon,
Bonnaire, Breton Fils, Bricout, Bruno Paillard, Charles Heidsieck,
Christian Bourmault, De Sousa, Delamotte, Deutz, Devaux, Diamant,
Egly-Ouriet, F. Thill, Franck Pascal, Françoise Bedel, Gaston Chiquet,
Henri Goutorbe, Jacquesson, Laurent Perrier, Legras & Haas,
Louis Barthélémy, Louis Brochet, Michel Mailliard, Moët et Chandon,
Mumm, Paul Bara, Paul Louis Martin, Perrier-Jouët, Pertois Moriset,
Philipponnat, Pol Roger, Pommery, R&L Legras, Steinbrück,
Stéphane Breton, Taittinger, Thienot, Vieille France


gdf


La data da evidenziare sul calendario è questa : 27 Giugno. A partire dalle ore 15.00 ci si potrà fare la doccia con gli Champagne di 42 maison diverse. Quante siano le etichette non è dato sapere, ma è facile immaginare che il salone del Grand Hotel di Alassio sarà particolarmente effervescente. Calici da alternare con ostriche, formaggi freschi, salumi e altre stuzzicherie by Selecta.



Dalle 19.30 si passerà all'aperto, nell'ampio piazzale a fianco del Grand Hotel di Alassio, fronte mare, dove verrà attrezzato uno spazio per proseguire la degustazione, stavolta abbinata ad alcuni finger food preparati dai cuochi del Consorzio Macramè, che hanno organizzato l'evento.


La storia di Macramé si riassume nel breve racconto prelevato dal loro sito internet : al termine della stagione 2012, stanchi ma felici, anche se non felicissimi, il Gabbiano e il Palma, ovvero Paolo e Massimo si ritrovano a fare quattro chiacchiere al bar. È qui ed ora che nasce l’abbozzo di ‘Alassio Street Food Festival’. Naturalmente uno Street Food che si rispetti deve avere un certo numero di attori; ecco che Paolo e Massimo fanno un elenco dei papabili ed é cosí che coinvolgono i colleghi sulla carta piú affini, anche se con alcuni la conoscenza é proprio superficiale.
I 7 cominciano ad incontrarsi e scontrarsi, riunioni fiume piene di entusiasmo dove nascono tante idee e progetti da sviluppare, dove si disquisisce di cucina e si gustano grandi etichette. Le voci dei 7 cominciano a sovrapporsi e piano piano a fondersi in un’unica melodia; come una trama di preziosi fili che con pazienza ed abile maestria diventa un bellissimo merletto. Ecco trovato il titolo che li rappresenta: Macramé. Ora ci vuole anche un sottotitolo: ‘Dire, Fare, Mangiare’…..forse si sarebbe potuto aggiungere anche Bere!I l logo é una ‘fusion’, come si dice oggi in cucina, di tutti questi elementi: un intreccio di linee dai colori marini che ricorda la sagoma di un’isoletta, la Gallinara, a ribadire anche il legame con il territorio.


Infatti, Macramé nasce per organizzare eventi che valorizzino Alassio e le sue eccellenze e risveglino la voglia di partecipazione in un momento in cui le buone idee contano piú di ogni altra cosa. (...) Dopo la prima fortunata edizione di ‘Alassio Street Food Festival’, il cui seguito è previsto per Ottobre, i 7 hanno organizzato ‘Liberi Tutti’ ovvero 7 Chef nella mischia e presto una grande sorpresa con la prima edizione di ‘Un Mare di Champagne’...


Per partecipare ci si può accreditare tramite il sito del Consorzio Macramé 



Fatto questo si potrà ritirare il ticket all'ingresso del Grand Hotel
Il costo per i due distinti eventi sarà molto contenuto: 30 euro per assaggiare un Mare di Champagne è veramente un regalo... e poi, volendo prolungare la giornata in maniera frizzante si potrà partecipare al Champagne Party, all' aperto, e con musica dal vivo; e il giorno dopo, andare a pranzo o a cena in uno dei sette ristoranti che hanno promosso l'iniziativa:

Sail Inn
Panama

 per ogni altro dettaglio è disponibile il sito internet qui evidenziato

Un  Mare di Champagne

Champagne Party


gdf

17 commenti:

  1. Hai scelto un lavoro durissimo :-)))
    Beppe

    RispondiElimina
  2. Tutto molto gdf, ça va sans dire, dove non si fanno prigionieri
    Franck

    RispondiElimina
  3. la ricetta la conosciamo a memoria gardien, ma gli ingredienti sembrano très haute de gamme, spiaggetta inclusa?
    B

    RispondiElimina
  4. Belle donne e Champagne rimangono due "concetti", io credo, inseparabili

    RispondiElimina
  5. Ricucito il rapporto con Massimo?

    RispondiElimina
  6. 42 Maison?
    Ma come fate a bere tutta quella roba?
    F

    RispondiElimina
  7. Quindi sarebbero 30 euro per ognuna delle due manifestazioni?
    R

    p.s. che resta cmq pochissimo,intendiamoci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yess, certo. Non è la sagra della porchetta :-)

      Elimina
  8. Qui al nord a quella cifra, pari contesto (senza mare), accompagnati bene se ne bevono 2, scarsi…inoltre agli uomini d’affari e alle turiste giapponesi sono preferibili le turiste del muretto persistenti, numerose e dalla grana fine, per quella data ho già un impegno, segnalerò all’ uomo di Posh l’iniziativa…
    Marco 50&50

    RispondiElimina
  9. un gin&tonic defatigante dove ce lo andiamo a bere??
    L.

    RispondiElimina
  10. Che brutta cosa non capire un b***n di Vini&Champagne

    TMC

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non sei proprio astemio la tua condizione non è disperata, anzi progressivamente rimediabile ;-)

      Elimina
  11. No Astemio no ;)peccato mortale,si perde la voce ahahah

    TMC

    RispondiElimina
  12. Non vorrei girare il coltello nella piaga, ma certe maison sono abituate apportarsi appresso delle pin up...
    L

    RispondiElimina