lunedì 12 agosto 2013

Veggy

gdf collection



Ci sono ripassato davanti, ma anche stavolta non ci sono entrato; non ne ho varcato la soglia. Saranno rimasti delusi gli alieni che hanno creato questa simulazione di vita sulla loro Terra e dove noi tutti facciamo la nostra piccola parte teatrale?

Il loro studio sull'essere umano che si sono inventati di sana pianta ma di cagionevole costituzione non può prescindere dalle forme di alimentazioni più gradite ai bipedi terrestri.

Il falso quadrupede, le vitel etonné, è ancora li a dar segnali forti, ma senza capo né coda, non potendomi guardare con gli occhi pietosi del vitello e del tonno, tanto meno con un occhio di bue da tuorlo d’uovo. Seitan e crema al gusto dei capperi lo sostengono, ma non è chiaro quale possa essere il gusto personale del cappero, a parte la sua predilezione  verso il seitan.
 
Il Bivio: Quinto Vercellese / In apertura, Le Vie del Sale: Sanremo

La piccata si è intestardita, mentre il suo sinonimo sarebbe gradevole da affrontare,  se si fosse pure incaponita, invece di essere stata originata originalmente dal lupino medio orientale. Ungherese solo di nome invece il gulash, a cubetti di soja, nascosti dalla salsa di pomodoro e paprika dolce, mentre la milanese deve anche lei chiedere il permesso di soggiorno al seitan alieno per esistere, prima ancora di nascondersi in una panatura di sesamo indiano.

Dolce Stil Novo: Venaria Reale

La carbonara, come è sua abitudine, si nasconde e ci nasconde la mancanza di uovo, ma rimane integra e integrale, ma poco integralista quando decide di sposarsi in maniera bigama con mopur e tofu affumicato.

Casa Vicina: Eataly Torino

Il basmotto di Babele delira in tre lingue diverse, l’agrumato, il solito seitan e la granella di nocciole; non si sa bene il perché, neanche a chiederglielo, perché parla una lingua sconosciuta ai più. Le veggie tagliatelle riuscirebbero invece a farsi capire, fermandosi alla farina di farro e alla salsa ai pomodori secchi, invece di condividere il piatto con mandorle superflue e rucola abelinata.

Il Sole: Ranco


Forse ce la potrei fare con il trix mix, che pare uscito, probabilmente di senno, o forse da un menù da saloon tex mex; invece è l’apoteosi: carpaccio di mopur, carpaccio di tofu e ancora lui, il mio incubo: le vitel etonné etico. Ma non c’è pace tra gli ulivi, perché neanche il budino si salva, e diventa vegadino, senza uova, senza lattino, senza manco uno zuccherino. Il caffè, a questo punto, non può che essere decaffeinato oppure orzato. Mi consolo con il mio recente repertorio di vitello tonnato.

Insalata di testina di vitello: Cascina dei Fiori, Borgovercelli.

E si, cari i miei alieni, dovrete inventare ben altro per farmi diventare vegano!

gdf


7 commenti:

  1. No, non è un paese per veggy...
    BB

    RispondiElimina
  2. Eppure non è sempre stato così.
    Avevi smesso di vedere la Corrida di Corrado, liberato gli astici dagli acquari dei ristoranti, forse è per questo che i conti li paghi tutti, tolto il grassetto dalla carne e pian piano la carne stessa.
    Avevi rinunciato alle corse dei cani, liberato il pesce rosso, smesso con la caccia alla volpe, che per altro prevede l'uso di cani e di cavalli.
    Ti sei fatto la barba con pennelli dal pelo sintetico, hai usato posate di legno, hai accudito Teddy su un divano rigorosamente non in pelle.
    Sei l'unico a non aver visto Notting Hill, perché in una battuta si citano cavalli e segugi.
    Le alghe quelle no, hai continuato con l'insalata per rispetto verso un amico, ma per il resto hai provato il daikon, le carrube, il miglio andata e ritorno sul lungomare, il malto invecchiato, il gomasio, la segale ma poi hai detto mais, mais più.
    Quando ti hanno detto che avresti dovuto rinunciare anche alle scarpe inglesi e al maglioncino arancione di Brunello Cucinelli, hai rassegnato le dimissioni irrevocabili da vegano con una frase che detta da te dice tutto : "posso rinunciare al Brunello ma al cashmere mai"
    M50&50

    RispondiElimina
  3. I Punk-Reas mi mancavano.Picchiano giù duro come alieni inkzzzzzt
    Beppe

    RispondiElimina
  4. ... e tutti quei fiori sui risotti? Per carità, basta con i risotti giardinetto.
    Giorgio

    RispondiElimina
  5. Di tutta questa roba che avete citato mi mancano in effetti (sicuramente) Notting Hill, ma anche il gomasio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il gomasio si mette sul pangasio?
      Alba

      Elimina
    2. Seialbacio
      M50&50

      Elimina