mercoledì 1 maggio 2013

La Crociata per la pace

del Cavaliere di Sterimberg



La Crociata per la pace partirà da Vichy: sorgente di Saint Marcel. I migliori cento Cavalieri della Forchetta d’Oro dell’Esagono sono invitati a partire. La Madre Patria Culinaria, ci dicono, ormai ha fatto il suo corso fino alla foce. Per noi del Club dei Cento è giunto il tempo di conferire onori e onorificenze a chi nel Mondo ha ormai sovvertito i valori e sovrastato la storia, la cultura della Nazione dei grand chef e la cucina più blasonata del Mondo. 

Roba vecchia cari i miei Cavalieri assuefatti dal nettare dell'Ambrosia; è giunto il tempo di tentare di ALINEArci ai gusti d’oltre oceano e non più arROCArci su posizioni di guardia senza scopo altro che il difensivismo alienante. C’è del BO INNOVATION nell’aria. C'è del boh che incombe, e che va conosciuto, partendo in Pellegrinaggio.

Per chi si disseta con l’acqua minerale generica, dei nostri ne sono rimasti una dozzina tra i primi cento, come gli apostoli, ma che non fanno proseliti, neanche PER SE. Sono novità che ci paiono tant'ASTRANCE ma se non ti fai domande come ti riSPONDI? L’anatema non inveisce solo contro la saga dei Troisgros (94°) ma oblia anche le massime sommità Marconiane.

E' arrivato lo sprone per noi Cavalieri della Forchetta d'Oro, invitati al NOMAdismo; per noi che di principio non ci VENDOME, come forse altri eretici del cucchiaio hanno fatto per un maccarello. Cavalieri! Durante il lungo viaggio DACOSTA a costa, per riconoscervi sempre tra LES AMIS, mettetevi all’occhiello un GERANIUM, e non perdete la serenità se qualcuno, al vostro interloquire sorpreso di fronte a cibo repellente, inizierà e continuerà ad apostrofarvi con il SEPTIME ma' WAKUGHIN consecutivo.

Il gruppo di Cavalieri partirà VIAJANTE e itinerante oltre tutti i mari e tutti gli Oceani, isole comprese, perché il mondo è cambiato, e quindi anche a costo di farci i genitali ULTRAVIOLET ci andremo; un MALABAR dove alternare un momento di spirito diverso dell’acqua lo troveremo, così come un DOM dove pregare Saint Marcel e San Pellegrino, un ATTICA dove dormire vista AQUA, e un ASADOR dove mangiare un’anatra grassa.

Prima di fare i bagagli passate a ritirare gli abiti at THE FRENCH LAUNDRY; e trovate il tempo per andare a ritirare i TICKETS che vi daranno l’accesso al TEST KITCHEN, ma occhio a non finire IN DE WULF, perché non tutto è tondo  come ROBERTA SUDBRACK  a questo mondo, c’è anche MOMOFUKUKO.

Cavalieri, ora vi ho detto! Ora potete partire, io purtroppo vi devo confidare che per domani avevo già prenotato da Georges Blanc, giovedì 2 maggio alle OTTO E MEZZO, e là mi recherò, anche a costo di diludervi, anche a costo di dover difendere la mia decisione MANRESA a fil di spada, anche a costo di rimetterci un BRAS.

A bientot les amis, ci aggiorneremo tra meno di una settimana, di ritorno non da POLLEN STREET ma dalle campagne del Pulaster de la Bresse, Gran Ducato de La Grenouille; dove di acqua non se ne beve molta, ma anche se fosse -in tutto il Ducato di Borgogna- sarà quella che sgorga dalle Terme di Vichy.



cds 12 minuti

8 commenti:

  1. ero preoccupato dal ritardo :-))))

    Beppe

    RispondiElimina
  2. Perfect... :-))
    Vive la France, Vive Michelin

    E.

    RispondiElimina
  3. e che la part des anges dans la villa archange sia con te. ( per lo spirito non hai bisogno di auguri, è già con te).

    Augh.

    F.

    RispondiElimina
  4. Come sai sarò da quelle parti, o caro cavaliere, la settimana successiva ala tua missione ...
    Se lungo la strada noti fondi alquanto sdrucciolevoli (sotto alle grenouilles) facci un fischio che semmai ripieghiamo altrove
    un abbraccio e buon viaggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... in effetti salendo a Saulieu si rischia di slittare, indietro...

      Elimina
  5. Io a Vichy ci andrò a fine mese.

    RispondiElimina