domenica 26 febbraio 2012

Rallentare




- gdf 2012 -

Non sparire, solo rallentare, solo rallentare. Passione Gourmet: 95 recensioni firmate e pubblicate in un anno, una ogni quattro giorni. Pignataro Blog: 90 articoli/post scritti e pubblicati in sei mesi,  uno ogni due giorni. Armadillo bar: 350 articoli/post in poco più di un anno. Un libro pubblicato, un altro nel cassetto, un terzo in discesa, un quarto solo da assemblare. E mettiamoci anche la Guida Gourmet cartacea di Domus. Tutto insieme e nel giro di tre anni e poco più.
Devo prendere fiato. Ho corso tanto. Spesso senza neppure avere chiara la direzione. Devo rallentare, devo capire cosa devo fare, cosa posso fare, dove voglio arrivare. Quindi, rallentare, rimanendo qui, lontano dai grandi brand della comunicazione internet, dove le fusioni stanno seguendo un trend economico vecchio di almeno vent’anni, per rincorrere una chissà quale massa critica di post/giorno utile a non si capisce bene a chi o a che cosa. Io resto qui, con gli amici pazienti del bar degli armadilli, sempre alla barra del bar degli armadilli, ma a passo ridotto, bevendo meno, con un occhio di riguardo verso l’impegno preso con la Guida Ristoranti del Touring di Luigi Cremona, e con la voglia di giocare con una nuova e complicatissima macchina fotografica o una nuova Sophie, perdere qualche chilo ( tre se ne sono già andati senza battere ciglio)  e anche cucinare qualche torta di riso, che quindi non è finita: è solo la prima fetta questa, molto anomala e piuttosto sfocata, con prosciutto, zucchine e cavolo nero, quindi tutto bene.

6 commenti:

  1. Ci vuole il suo tempo.
    Disco, meno pancia e più Sophie :-)
    BBB+

    RispondiElimina
  2. Cristiana Lauro26 febbraio 2012 21:26

    La torta di riso...cosa mi hai ricordato! Ma non era male 'sto pezzo comunque. Missing, intendo. La tipa secondo me se la cavava bene anche in portoghese. In genere la musica brasiliana cantata da stranieri mi fa un effetto Julio Iglesias, invece lei era bravina secondo me. Racchia, anzi decisamente cessa, però brava.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il marchio BlackMamba non si vede più.
      Che succede, vincerà la banalità senza idee?
      I copia incolla'?
      Beppe

      Elimina
  3. Cristiana Lauro potrebbe essere una nuova Sophie?
    Quanti libri?
    R.

    RispondiElimina
  4. Io comincerei invece a pensare seriamente ad una sceneggiatura e dialoghi buoni per mettere insieme un film. Non sottovalutiamo quello che stiamo facendo. Quello che c'è in giro e viene prodotto e venduto per roba buona non mi sembra così straordinario.

    RispondiElimina
  5. "dove le fusioni stanno seguendo un trend economico vecchio di almeno vent’anni"

    E con le nefaste conseguenze, di non avere più, ad esempio, in ogni nazione una identificazione propria nell'industria automobilistica e di una moneta...
    Giorgio

    RispondiElimina