domenica 7 ottobre 2012

Etica e Coerenza



Noi si fa la “biodinamica ragionata”, nel senso che se arriva un fungo o un parassita poco simpatico ci buttiamo sopra un pochino di chimica e così andiamo a dormire sereni.

Noi si fa  del "biologico compatibile", nel senso che qualche trattamento lo dovremo pur fare, rimanendo però nei parametri compatibili.


Noi ci si cura con “l'omeopatia part-time”, ma se il mal di testa persiste ci prendiamo un bel pasticcone di sintesi.


La medicina non è una scienza, se no sarebbe esatta, e quindi tutti quanti guaribili.

L'arte più creativa sta nella teoria della diagnosi.

No, noi con quelli non ci metteremo mai, o almeno fino a quando non ne ricaveremo la nostra bella convenienza.

Noi si fa un accordo scritto di esclusiva con il gatto ma poi si collabora verbalmente anche con la volpe.

Noi si prenderebbe anche un cuoco italiano, ma se il cingalese costa meno perché no.

Tanto anche il turista è straniero, che ne sa del sapore vero di una lasagna alla bolognese?

Gli ingenui credono ancora che la verità sia una sola, gli avvocati almeno tre.

Noi si fa il sito internet del ristorante e dell’hotel ma alle mail chi se ne frega di rispondere se siamo già al completo.

E noi che viaggiamo, commentiamo, ci adattiamo quando possiamo ma non ci adeguiamo.

La coerenza e l'etica sono di un altro mondo, ma ahinoi, noi viviamo in questo.

E allora meglio la Lella, la cuoca strabica savonese che fa del "dualismo" un pregio e con successo continua a usare un occhio per friggere il pesce e con l'altro tiene d'occhio il gatto.




3 commenti:

  1. Il fomentatore7 ottobre 2012 20:21

    Il ristorante con hotel e' di Fiumicino, vero?

    RispondiElimina
  2. Se ne indovini la metà vinci qualche cosa :-)

    RispondiElimina
  3. posso aggiungere altro alla lista? che stasera mi trovi in serata giusta.... beata sora Lella, se ha un gatto solo, se ne ha 7 come me voglio veder io se basta esser strabica....

    RispondiElimina