sabato 18 giugno 2011

Bitter Katz

- gdf 2011 -


Ieri sera ero solo, sulla punta più alta del Faro di Ar-Men , io ed il mio Sherry Fino del Puerto de Santa Maria. La Spagna e la Bretagna, impressioni atlantiche, qualcuno si ricorda del Bitter Kas? Il bitter non troppo bitter? No? Non importa, allora facciamo così, oltre al Fino mettiamoci due acciughe fresche rimaste dentro una rete buttata da poco in mare qui sotto, acciughe appena marinate con limone verde. Olive verdi. Mandorle, tostate e salate. Due gamberi bolliti, un tocco di maionese all’aglio. Polpa di granchio, profumo di dragoncello. Ho finito il Fino, ci vuole un Kir Royal. Non sono Italiano, ne sono convinto. Posso farcela anche senza il carboidrato, specialmente all'aperitivo.Poche nuvole e fine del giro di un eclissi di luna rossa. Il tempo è buono, non vedo spritz e grossolani tranci di pane con pomodoro crudo e origano all’orizzonte. Non vedo cubi di focaccia e quadrotti di pizza con formaggio raggrinzito. Sfogliatine fatte il giorno prima e servite fredde per l’effetto chewing gum. Cucchiai di insalata di riso acidificata e ossidata dall’ossigeno, allora meglio la Flor spontanea del Puerto de Santa Maria. E Niente pasta fredda condita da un cane ma che allontanerebbe anche un Jack Russel dalla ciotola.


Il pane, il riso, la pasta, le patate. Quelli non li rinnego ma me li riserverei alla seduta in tavola. Prima no, si tratta di un aperitivo, l’aperitivo dovrebbe far venire fame e non fartela passare. Ma perché questo paese è così ignorante? Io ci soffro, ci sono sempre vissuto ai margini per fortuna, se no sarebbe finita male in fretta, ma già così il giro vita non ha avuto vita facile, la testa di conseguenza, a turno. Un giorno ti fa male allo stomaco e l'altro al cervello.

Ma perché questa moda continua a progredire? Quella dell’aperitivo ignorante, quello che ti fa venire l’acidità di stomaco , ti dilata lo stomaco, ti provoca il reflusso. O è invece "aperitivo furbo" piuttosto che ignorante? Forse si, e se inteso come furbo dovrebbe essere quello che compresi nei 4 euro dello spritz ti dovrebbe sistemare con certezza la taglia 52 fino alla sera dopo. Non intelligente, solo apparentemente furbo.

Quello della falsa convivialità del dentro fuori, border-bar, dove ci sta un po’ dentro e un po’ fuori anche la sigarettina , mano fuori e mano dentro, legale o illegale, dipende dove tieni la mano, dentro o fuori la legge, purtroppo non la sigarettina filosofica, quella pensierosa, quella appesa stancamente all’angolo della bocca, proprio quella aspirata fino all’inguine e restituita guardando verso l’alto in espirazione orgasmica e con l’occhio spossato. A seguire, golata di spritz e morso di bruschetta.

Preferire la polpettina tenuta al caldo in coccio torturato dal lume di una candela è dire molto. Il mini wurstel: come avranno fatto a metterci dentro venticinque ingredienti in così poco spazio? Il mini salamino senza pelle mi ricorda un quadro dove toglievano la pelle alle persone per vedere l’effetto che fa. Di che epoca erano quelle opere? Non mi voglio ricordare, il Faro gira, ah no, è solo la luce.

“Ti volevo dire che ho appena litigato col portinaio” Questa è la migliore della giornata, gli era appena scesa la catena, avreste dovuto vederla, da vergognarsi, non puoi andare in giro conciata in quel modo, invece si, e pure arrogante la ragazzotta, appena mandato affanculo quello con cui dovresti tenere un rapporto equo e scaricandone le conseguenze al disgraziato che sicuramente la sera stessa avrà dovuto andare a tappare la falla. Mò sono bitter katz tuoi . Lei in giro gridando al telefonino, con al guinzaglio l'agitatissimo piccolo Jack, l'unico cane dal doppio passo più veloce e imprevedibile di Michel Platini, lei con quei pants super attillati taglia 50 e intimità offerta fino alla lettura del labiale basso, ma comunque meno volgare di quello che gli usciva da quelle di sopra.


Questi fenomeni mi intrigano, vorrei essere un colibrì e rimanere in volo statico ed ascoltare, ma già lo so, o almeno lasciatemelo immaginare l’epilogo della giornata; raggiungerà la compagnia al bar in & out , ordinerà uno spritz e si sfonderà lo stomaco di tartine e pizzette.


- gdf -

3 commenti:

  1. ma stavo leggendo un racconto oppure è uno scorcio della realtà di feisbuc?

    F.

    RispondiElimina
  2. non saprei, non ricevo feisbuc al faro.

    RispondiElimina
  3. Bel raccontino quasi quasi comincio a tenerli da parte e poi te li pubblico :)

    RispondiElimina