domenica 8 marzo 2009

amarcord

alcune foto, magicamente apparse nel mio profilo su facebook, mi hanno riportato inesorabilmente indietro negli anni, una trentina malcontati.. Inevitabile ripercorrerli a ritroso con i ricordi che si rincorrono e si lacerano .. bei tempi! Frequentavo la piazza della chiesa di Courmayeur dove i piu' fortunati aprivano le portiere della macchina (regalo di mamma e papa' per la maturita') per sparare a manetta i watt dei loro impianti, solitamente Pioneer o Alpine; ricordo di aver sentito cosi' le prime note di “next of Khin” di Greg Khin, gran disco, di Southside Johnny & the Asbury Jukes “reach up and touch the sky” un doppio live magnifico, e poi il pop di gran classe degli Housemartins di “London 0 Hull 4 “

All'imbrunire ci si rifugiava nel bar di Jean Passin per bere qualcosa, solitamente un gin'n tonic fatto con Gordon e Schweppes e per allora era gia' tanto..; frequentavo Alberto Fortis, cantautore sottovalutato

e Fabio Nosotti, mitico fotografo che ha immortalato tutti i grandi del rock, e non ancora ossessionati da computer, telefonini, ipod e altre diavolerie tecnologiche, si passava la serata a corteggiare le ragazze, giocare a master mind e ascoltando i Grateful Dead e David Crosby di cui Jean e' fan da sempre.
Arriveranno lo yuppismo (sigh!), l'edonismo Reaganiano, il body building (doppio sigh!), “quelli della notte” e tanta leggerezza, non so voi ma io nonostante tutto quei tempi li rimpiango un po'...

6 commenti:

  1. però che belle frequentazioni.... eh.... come diceva quello.. old times good times....

    RispondiElimina
  2. Oh yes..:

    When I was young and needed my time alone
    Jump in the pirogue, pole down the Bayou
    Bogafalaya River was dark and cold
    Seven years old, I couldn't find my way home
    chorus:
    Old times, good times
    Old times, good times

    (Stephen Stills)

    RispondiElimina
  3. tra demonio e santità mi piaceva parecchio. bei ricordi, caro tatix!

    RispondiElimina
  4. sei un grande, mitica pagina...anche io ci penso molte volte

    Fabio

    RispondiElimina
  5. Bellissimo...i CourmaByrds!

    RispondiElimina
  6. ...ogni volta che rideva
    si stracciavano le labbra
    e il sapore che ne usciva
    era di stagione amara...;
    poesia pura

    Yanez

    RispondiElimina