giovedì 7 novembre 2013

Devero Hotel | Enrico Bartolini

patate uovo uova capperi lo sai.....

di Fabrizio Nobili


melanzana: amuse bouche di crema di melanzane;  rivestita è grande come una noce


alici marinate come in saor ripiene di cipolle, alghe, gocce di cavolo rosso 


Lo chef Enrico Bartolini neo bistellato non ha bisogno di presentazioni, per chi non lo dovesse conoscere, sicuramente in rete può trovare riferimenti mediatici che gli fanno il capello in quattro. 


Cibreo


Il mio ermetismo interpretativo che tende a raccogliere l'essenza delle cose e delle persone mi ha fatto dire sabato sera allo chef qualcosa che lo ha colto impreparato ma non lo ha turbato, anzi...


Bottoni all'olio e lime, caciucco e polpo alla brace

All'ordinazione del vino ho visto gli sguardi soddisfatti ma trattenuti in sala (eravamo il primo tavolo occupato) come se avesse segnato la propria squadra del cuore ma si è tra i tifosi avversari. A me l'annata 2010 in Cote de Nuits piace un sacco, senza se e senza ma.



In carriera i piatti simbolo per uno chef possono diventare un'ossessione da non mettere in carta ma Enrico di “classici” non ne ha uno solo e corre il rischio che le alici possano fare la stessa fine anche se manca la componente di golosità che si trova gli altri piatti storici. Però mio figlio alla domanda: è buono? Ha risposto: Fantastico!


Anca di pollo arrosto, salsa yuzu...

Ciò che caratterizza la cucina di Enrico è la raffinatezza e l'eleganza, la golosità e l'armonia delle sue realizzazioni. Ma la vera anima che viene espressa è la parte maschile nelle scelte degli ingredienti e come riesce a trasformarli. Riesce a far indossare lo smoking a chiunque riscontrando rispetto negli altri uomini ed ammirazione nelle donne: proprio come Rocco.


Petto di piccione al Porto,millefoglie ai grani di senape, le cosce al foie gras e rabarbaro.



Agnello e le sue animelle, cipolle alla brace


Lamponi e liquirizia


Gelato di rose


e ricordati di citare Hitchcock e metterlo in bianco e nero... Fabrizio Nobili

...come no, te lo metto anche nero su bianco il nostro ... gdf


13 commenti:

  1. ecco, proprio così. :)

    F.

    RispondiElimina
  2. MiTICO 500000mila euro man?Un ottimo rinvigorimento alla Spa e poi una cena qui sarebbero prorio cosa gradita.

    TMC

    RispondiElimina
  3. Dunque hai colto impreparato lo chef, lanci l'amo senza alcun indizio e non metti niente in palio, in compenso ci regali l'espressione del tifoso che, seduto nella curva sbagliata, trattiene a stento l'esultanza al gol della propria squadra; ma ora dicci la tua, di espressione, dopo il Cibreo di un toscano in Brianza, hai sentito i capperi e la salvia...
    "Fu lei a raccontarmi quel piatto mentre apparecchiava per due, fu lei a divagare su quella ricetta da nobile di campagna, su quel nome così esotico e così misterioso, su quegli ingredienti così semplici e su quella preparazione così sofisticata. Sorrise scoprendo la pentola di coccio. Spostai la sua giacca di fustagno e mi sedetti. La notte si caricava di profumi intorno a noi."

    M 50&50

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh! quando si tratta di frattaglie e quinto quarto sono cose da uomini, reminiscenze della caccia. Ho impresso anchora nella mente quella Renault 4 bianca posteggiata con due ruote sul marciapiede in piazza a Dolceacqua. Il portapacchio semi arrugginito con legato sopra un cinghiale squartato ed il rigagnolo di sangue che scorreva lungo la carrozzeria. Mi chiedo che fine avessero fatto le interiora, di certo se fosse stato divorato da un branco di lupi il quinto quarto era destinato al maschio alpha.

      F.

      Elimina
    2. Una precisazione naturalistica è di dovere: in un branco di lupi ci sono un maschio ed una femmina alfa e solo loro decidono le sorti di tutti gli altri. Tra loro due può essere capo anche la femmina.
      Se io entrassi in questo ristorante come femmina alfa sceglierei l'agnello con le sue animelle.
      Alba

      Elimina
    3. Se tu entrassi dovresti anche tener conto del fascino e del carisma dello chef. Uno che le donne le guarda dritto negli occhi, e poi, mi sbaglierò, (e non credo) ma non le lascia nel vuoto come gli steward di volo

      Elimina
    4. Vivo e sacrificale ?
      Comunque la mia seconda scelta nella gamma di proposte.
      Beta %

      Elimina
  4. @ GdF
    Hai ragione, ha il fascino di Christopher Lambert in versione Highlander con la regia di David Linch. Dangerous...
    @ Eta Beta
    frollo e nudo , un chilo e due max, tagliato a pezzi, grazie.
    Albha

    RispondiElimina
  5. Scusate, ma a me queste terminologie moderne non sono familiari. L' "anca di pollo"...cosa sarebbe?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..una zona ad alto contenuto erogeno: la sovracoscia ...

      Elimina
  6. Cioè, la coscia, quella vera. Un nome di fantasia, come le "alici di scoglio"...Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le terminologie in Italia sono varie, secondo regione e ragione: fuso, fusello, coscetta, sovracoscia, inguine...Sot-l'y-laisse, come dicono in Francia riferita alla parte più nascosta, quanto deliziosa.

      Elimina