domenica 18 gennaio 2009

1 bel week end, tanti cari amici ed almeno 2 bocce da ricordare

L'occasione di incontrare cari amici porta sempre con se la 'scusa' di stappare qualcosa di particolarmente buono. Questo week end di 'scuse' ne ho trovate parecchie visto quanto stappato: Champagne Gran Cru Mailly di Raymond Boulard, La Lune 2006 di La Ferme de la Sansonniere, Breg Anfora 2001 di Gravner, Rosso di Montalcino 2003 Poggio di Sotto. Un gran bel bere, conferme di vini che conosco ed apprezzo da tempo. Poi ci sono state due grandi sorprese, due bottiglie regalate, una da un grande amico l'altra un omaggio natalizio in ambito lavorativo.

La prima è Il Rosso di Enrico Vallania 1997. Un sorprendente (dato che non amo molto questo vitigno) Cabernet Sauvignon in purezza dei colli bolognesi. Da vecchi cloni autoctoni fa solo acciaio e sono convinto anche che in in vigna lavorano pulito. Grandissimo in equilibrio ed eleganza, piacevolissimo che la bottiglia svanisce in un attimo. Un anno fa avevo bevuto il 1996 e questa è la conferma definitiva di un vino fantastico anche in considerazione del prezzo più che abbordabile.

La seconda sorpresa é stata questa magnum Riecine 2004. Appena ricevuto il regalo ho pensato subito di trovarmi di fronte a qualcosa che difficilmente avrei apprezzato, probabilmente il solito supertuscan legnoso. Ma la curiosità si è accesa leggendo il foglio che accompagnava il vino. Sangiovese in purezza da Gaiole in Chianti e viticoltura naturale in biodinamica. Non vedevo l'ora di assaggiarlo e ieri sera un corale uuaoooo è stato il commento più sentito con la magnum seccata in circa dieci minuti, vabbè eravamo in tanti. I due bicchieri che a fatica sono riuscito a strappare da mani avide sono scivolati via così velocemente che non ho fatto neanche in tempo a memorizzare le sensazioni. Di sicuro domani mattina parte una telefonata all'autore dell'omaggio per vedere di procurarne dell'altro. Mamma che sete, speriamo di trovarne urgentemente dell'altro.

canzone in abbinamento: Cardiologia di De Gregori; perché soffro di pressione alta, perché per Stefano Magic, perché per Paolo Magic

5 commenti:

  1. gran bella serata, peccato che ti sei perso il seguito a casa mia con i racconti barottiani... e un buon vino massese

    RispondiElimina
  2. due bicchieri??? a me sembrava qualcuno di più... splendida serata direi! grazie ancora, friends

    RispondiElimina
  3. l'unico rammarico e' di non esserci,
    cmq ci si ritrova in primavera in Valle d'Aosta per l'armadillo meeting, ok?

    RispondiElimina
  4. eccerto che si viene in valle d'aosta!

    RispondiElimina